• +39 0805531049 WHATSAPP +39 3313436369
  • TUTTI I GIORNI DALLE 9 ALLE 18

INFLUENZA

by Andrea Totire il March 18, 2020

E' causata dai virus influenzali A e B, e si manifesta   con febbre, mal di testa e dolori articolari; possono inoltre subentrare sintomi respiratori, quali mal di gola e raffreddore, e disturbi intestinali, quali nausea, vomito e dolori addominali. Il periodo dell'anno in cui si diffonde è notoriamente quello da novembre a febbraio, perché l'aria fredda diventa veicolo ideale per la trasmissione del virus. Questo infatti si diffonde attraverso le vie aeree.

COME SI COMBATTE

Quello che a molti ancora non è chiaro è che il virus influenzale non è sensibile all'azione dell'antibiotico. I farmaci più utilizzati per curare l'influenza sono quelli che risolvono i sintomi, il farmacista può consigliare antinfiammatori e antipiretici per la febbre e i dolori, il paracetamolo a tal proposito è molto indicato in quanto svolge entrambe le azioni. Per la tosse possono essere utili gli sciroppi mucolitici, e per il raffreddore i decongestionanti nasali come spray, gocce o aerosol. Per ridurre l'intensità e la durata della malattia si possono assumere farmaci antivirali, che vanno però prescritti dal medico, in quanto possono provocare effetti collaterali più o meno gravi.

VACCINAZIONI, PERCHE'

L'influenza è una malattia molto contagiosa, che può causare anche complicanze serie, quindi non va sottovalutata, e l'arma migliore per combatterla molto spesso è il vaccino. L'Organizzazione Mondiale della Sanità indica come obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale la prevenzione delle forme gravi e complicate di influenza e la riduzione della mortalità. In base ai dati raccolti nel 2009, il virus dell'influenza pandemica A/H1N1 è rimasto predominante rispetto ai virus delle precedenti stagioni (epidemie dell'influenza A e influenza B). L'OMS, ha così stabilito che la composizione del vaccino per la stagione 2010/2011 contenga quindi gli antigeni di tutti e tre i ceppi ( A/H1N1 pandemia, influenza A e influenza B). Inoltre è stato anche stabilito che la campagna di vaccinazione sarà anticipata al 1° ottobre 2010, poiché nel 2009 il picco si è avuto tra la seconda metà di ottobre e la fine di novembre. Le categorie per le quali è raccomandata la vaccinazione sono i soggetti di età pari o superiore ai 65 anni, soggetti con patologie croniche e persone che svolgono servizio pubblico a rischio.

NORME IGIENICHE DA SEGUIRE

Per evitare di essere infettati occorre seguire alcune norme igieniche:

  • Lavarsi le mani spesso con acqua e sapone, soprattutto dopo aver tossito e starnutito. Per lavare le mani sono efficaci anche i gel a base alcolica senza risciacquo, disponibili in farmacia insieme a detergenti disinfettanti, da tenere a casa.
  • Coprire i colpi di tosse e gli starnuti con fazzoletti monouso, che vanno subito gettati e mai riutilizzati.
Torna su