• +39 0805531049 WHATSAPP +39 3313436369
  • TUTTI I GIORNI DALLE 9 ALLE 18

POLLINOSI

by Andrea Totire il March 18, 2020

La pollinosi è un disturbo che interessa le alte vie respiratorie e gli occhi. In Italia la stagione dei pollini è compresa tra fine febbraio e settembre.

SINTOMI

  • Lacrimazione
  • Naso chiuso e gocciolante
  • Bruciore e prurito al naso, al palato ed agli occhi
  • Frequenti starnuti
  • Congiuntivite allergica
  • Rinite allergica
  • Asma allergica

CAUSE

Le pollinosi sono allergie stagionali che dipendono dai periodi di fioritura di alcune piante i cui pollini possono scatenare reazioni allergiche in individui maggiormente sensibili a tali sostanze.

TIPI DI POLLINI:

  • Ambrosia
  • Margherita
  • Arnica
  • Artemisia
  • Tarassaco
  • Faggio
  • Graminacee
  • Nocciolo
  • Olivo
  • Ontano
  • Parietaria
  • Betulla

CONSIGLI

Evitare di passeggiare nei campi e negli spazi aperti soprattutto nei periodi di maggiore diffusione dei pollini. Deumidificare gli ambienti in cui si vive, l'umidità contribuisce a frammentare i pollini e gli agenti irritanti, in questo modo essi penetrano più facilmente nei bronchi. In caso di congiuntivite è opportuno preferire gli occhiali da sole muniti di coperture laterali. Non svolgere eccessivi sforzi fisici. Non abusare di bevande alcoliche. Non creare ambienti "inquinati" (il fumo è il principale elemento che irrita i bronchi). Operare, di tanto in tanto, un cambiamento di clima.

CURE E TRATTAMENTI

La pollinosi va diagnosticata attraverso l'anamnesi e specifiche analisi per individuare gli allergeni. Il trattamento farmacologico prevede la somministrazione di antistaminici per la rinite e la congiuntivite, broncodilatatori per l'asma e cortisonici da somministrare per via nasale o bronchiale. E' possibile utilizzare anche farmaci ad uso preventivo come i cromino o l'immunoterapia specifica (vicino) che consiste nel somministrare dosi progressivamente crescenti di estratti pollinici. Diverse possono essere le vie di somministrazione: sub-linguale, intranasale ed endobronchiale da effettuare nel periodo pre-stagionale. E' importante che la terapia venga prescritta da uno specialista.

Torna su