• +39 0805531049 WHATSAPP +39 3313436369
  • TUTTI I GIORNI DALLE 9 ALLE 18

VITAMINA C

by Andrea Totire il March 15, 2020

La vitamina C o acido ascorbico è una delle vitamine più importanti per le sue numerose funzioni: facilita l'assorbimento del ferro ed il suo trasferimento alla ferritina; contribuisce alla produzione dei globuli rossi e irrobustisce i vasi sanguigni; aiuta la guarigione delle ferite e delle fratture ossee; mantiene sani i denti  e le gengive. Il ruolo più significativo è quello di antiossidante.

DOVE SI TROVA

La vitamina C è presente in alcuni alimenti, in tutti i vegetali a foglia verde, peperoni, pomodori, kiwi e negli agrumi, inoltre si trovano alte concentrazioni nel frutto di ciliegia amazzonica, l'Acerola, e nella rosa canina. La cottura degli alimenti può comportare una perdita percentuale di vitamina fino al 75%; quindi sarebbe preferibile una cottura rapida ed in poca acqua. Un ruolo ancora dibattuto della vitamina C, è quello circa la sua azione preventiva o curativa nei confronti delle malattie da raffreddamento. Ciò che è noto, e che risulta utile per questo tipo di disturbi, è che l'acido ascorbico influenza in maniera positiva la capacità battericida e la fagocitosi nei neutrofili e nei macrofagi. Inoltre sembra che abbia anche un ruolo nella risposta immunitaria, stimolando la produzione di interferone e migliorando la produzione di linfociti T.

FABBISOGNO QUOTIDIANO

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C raccomandato agli adulti di entrambi i sessi è di 60 mg; i fumatori dovrebbero raddoppiare la dose, e le donne in gravidanza o che allattano dovrebbero aumentarla di 30 mg.

CARENZA DI VITAMINA C

Sin dall'antichità una grave carenza di vitamina C è stata associata allo scorbuto, malattia caratterizzata da insufficiente produzione di collagene che determina alterazioni a livello dei vasi sanguigni con comparsa di fragilità ed emorragia capillare, rallentamento della cicatrizzazione delle ferite, gengivite ed osteoporosi. Nei bambini si ha anche un arresto della crescita. Questa patologia oggi è quasi completamente scomparsa. Una mancanza di vitamina C può manifestarsi      comunque con difficoltà digestive, epistassi, anemia e lenta cicatrizzazione delle ferite.

Torna su